Indice     Introduzione     Tradizioni Popolari     Cultura & Insediamenti     Arte Rupestre     Natura & Escursionismo  
Indietro Intro Avanti

Sezione Tradizioni Popolari
Scheda N. 10
Home

Novalesa - Festa di S. Eldrado


Novalesa, festa di S. Eldrado

Data: domenica successiva al 13 marzo, festa di S. Eldrado

Personaggi:

  • coscritti (ragazzi e ragazze della "leva", che compiono 18 anni nell'anno), hanno foulards tricolori e portano una bandiera con scritto il loro anno di nascita; portano a spalle l'urna con le reliquie del santo
  • alpini
  • donne (le canterine) della confraternita del "SS. Sacramento", con il velo bianco; le più anziane portano i lanternoni in processione
  • chierichetti, con la croce
  • confraternita maschile del "SS. Sacramento"
  • banda musicale
  • monaci dell'abbazia
  • parroco di Novalesa
  • persone in costume locale, appartenenti al gruppo folkloristico

Simboli e oggetti:

  • urna con le reliquie di S. Eldrado (conservata nella chiesa parrocchiale)
  • reliquiario a forma di braccio, contenente un frammento d'osso di S. Eldrado (conservato nell'abbazia)
  • croce
  • ostensorio
  • ceri con addobbi floreali
  • lanternoni della confraternita

Origini: è una festa strettamente religiosa, e si svolge in onore di S. Eldrado, abate benedettino dell'VIII secolo, patrono del paese, insieme a S. Stefano

Svolgimento: al mattino i fedeli si radunano davanti alla chiesa parrocchiale di S. Stefano, nella via principale di Novalesa; qui si forma la processione, che dopo un percorso di circa un km e mezzo, per strade di campagna che toccano le varie cappelle, raggiunge l'abbazia, al suono delle campane e della banda musicale.

Sul sagrato della cappella di S. Eldrado un monaco attende i devoti, che si avvicendano a baciare il reliquiario d'argento a forma di braccio.

Segue la messa solenne nell'abbazia. Al termine, sulla piazza, i giovani del gruppo folkloristico eseguono alcuni balli tradizionali. Si ricompone la processione per ritornare alla chiesa parrocchiale (e riportare le reliquie).

Novalesa, St. Eldrado Feast


Novalesa, festa di S. Eldrado

This is a religious feast, and is celebrated on the Sunday after March 13th, in honour of St. Eldrado, a Benedictine abbot of the VIII century, patron saint of the village, with St. Stephen.

Novalesa, festa di S. Eldrado

In the morning people meet in front of the parish church of St. Stephen, in the main street of Novalesa; the procession, after 1,5 km walk through country roads, reach the chapels and the abbey. There are the 18 years old girls and boys, who carry on their shoulders the urn with St. Eldrado's relics, men and women of the confraternity, with white clothes and veils, big candles and wooden lanterns, the band, Novalesa's priest, some people with the local costume, and the parishioners.

In front of the chapel of St. Eldrado an abbey monk waits for people who kiss the arm-shaped shrine, which contains a piece of bone of St. Eldrado.

Than a mass is celebrated in the abbey, and afterwards the young men and women of the folk group dance on the church square.

Finally the procession comes back to the parish church.


Luna Nuova - bisettimanale di informazione locale
A cura del Gruppo Ricerche Cultura Montana, via Pastrengo 13 - Torino, Scrivici

Intro     |     Indice
Regione Piemonte


Testi e Immagini non possono essere utilizzati a scopi commerciali - copyright GRCM
Texts and pictures copyright GRCM - no commercial utilisation is allowed