Sui Sentieri dell'arte rupestre


Le rocce incise delle Alpi, storia, ricerche, escursioni
Gruppo Ricerche Cultura Montana - Cooperativa Archeologica Le Orme dell'Uomo
a cura di Andrea Arcà e Angelo Fossati
Torino, CDA, 1995.
183 p. : ill. ; 22 cm.
ISBN 88-85504-15-9


ATTENTION please! If interested in this book, you may consider the TRACCE welcome pack book offer, valid till April 25 2012: three rock art and alpine hiking books for a bargain price.
Take a look here --->>

ATTENZIONE! Se siete interessati a questo volume, potete prendere in considerazione l'offerta di benvenuto per la nuova edizione di TRACCE, valida fino al 25 Aprile 2012: tre libri di arte rupestre e di escursionismo alpino ad un prezzo irripetibile. Tutti i dettagli su questa pagina --->>


Acquista ora 1 copia del volume (sconto speciale web)
Sui Sentieri dell'arte rupestre
Buy now a copy of the book (special web discount)

-   21.48 €   10.00 € compresa spedizione (Italia)

-   18.50 € shipping included (Europe except Italy)

-   23.00 € shipping included (America, Asia, Africa)
Acquista subito, Paypal-carta di credito
Buy now with Paypal or credit card

Da spedire in - Shipping to


  • La guida più completa sull'Arte Rupestre Alpina
  • 184 spagine
  • 44 itinerari con dettagliate informazioni (I-FR-CH-AU)
  • 158 disegni e foto B/N colore
  • 20 cartine
  • 21 finestre dedicate alla cultura Alpina

Le rocce alpine ospitano da millenni un prezioso patrimonio archeologico, un archivio di pietra che ci parla della preistoria dell'umanità. Scene che a prima vista mostrano immagini di vita quotidiana, ma che in realtà esprimono una profonda esigenza rituale.

Sui sentieri dell’arte rupestre presenta 44 escursioni alle più importanti aree incise delle Alpi. Tutti i settori sono rappresentati: dalle Alpi francesi (Bego, Ubaye e Moriana) e italiane (Alpi Occidentali, Valtellina, Valcamonica, Asiago), a quelle svizzere (Vallese e Grigioni) e austriache (Spittal, Golling, Schneid Joch). Itinerari per tutti i gusti e per tutte le stagioni, dalle colline moreniche che lambiscono la pianura padana alle rocce incise che sfiorano i ghiacciai. Un panorama archeo-naturalistico vasto e completo, dove ogni escursione propone obiettivi culturali che permettono di gettare uno sguardo attraverso il tempo. Un piccolo manuale di archeologia rupestre, che riassume anni di studio e di ricerca.

Però, attenzione: evitiamo qualsiasi offesa alle rocce incise: via le scarpe (che possono consumarle e rigarle), niente acqua, assolutamente banditi i coloranti. È un patrimonio sopravvissuto a fatica attraverso i millenni: rispettiamolo e permettiamo ad altri di ammirarlo nel futuro.

Sui Sentieri dell'Arte Rupestre - quarta di copertina

INDICE

  • I Pastori del Monte Bego (F)
  • Tra Piemonte e Valli d'Oc (Ubaye-Varaita-Po-Pellice-Chisone, I)
  • Nel Regno di Cozio (Valsusa-Valcenischia, I)
  • Le Rocce agli alti pascoli (Haute Maurienne, F)
  • Il rifugio dei Salassi (Valchiusella, I)
  • I Signori di Pietra (Valle d'Aosta-Valais, I-CH)
  • Le coppelle di Como, Nel cuore delle Alpi retiche (Carschenna, CH)
  • Le Rupi Telline (Valtellina, I)
  • Nel Regno delle Aquane (Valcamonica, I)
  • Gli dei di Pietra (Trentino Alto Adige, I)
  • I liscioni del Benaco (Lago di Garda, I)
  • Lungo i sentieri di caccia (Austria, AU)
  • I graffiti dei Cimbri (Asiago, I)
  • Bibliografia specifica

  • The most complete guide to the Alpine Rock Art
  • 184 pages
  • 44 full described trails (I-FR-CH-AU)
  • 158 tracings-B/W-color pictures
  • 20 maps
  • 21 boxes on Alpine culture

Walking on the rock art paths proposes 44 hikes to the most important engraved alpine areas. All sectors are represented: from the French (Bego, Ubaye, Maurienne) and Italian Alps (western Alps, Valtellina, Valcamonica, asiago), to the Swiss (Valais and Graubunden) and Austrian ones (Spittal, golling, Schneid Joch). The treks cover all tastes and all seasons, from the morainic hills just aside the river Po plane to the engraved rock situated in front of the glaciers. A wide archaeo-naturalistic overview, where each trek proposes cultural targets allowing to take a look through the past. A little "rupestrian archaeology" handbook, resuming years of research and study. Please notice that the book is in Italian.


sentieri AR
sentieri AR



Biblioteche, Università ed Enti pubblici
ordina il volume, pagamento entro 30 giorni da ricevimento fattura tramite bonifico bancario
Vai al modulo di contatto --- >


Per acquistare il volume
Oltre che direttamente da questa pagina, il volume può essere acquistato direttamente presso:

  • Libreria del Parco - Archeocamuni, all'ingresso del Parco Nazionale delle Incisioni Rupestri di Naquane
    (Capo di Ponte - BS)
  • Bookshop del Museo Regionale di Scienze Naturali (via Giolitti 26, Torino).



(rassegna stampa- da Archivio storico La Stampa)
La Stampa 17 giugno 1995

La Stampa 17 giugno 1995

Gli antenati, bravi artisti - Guerrieri dell'Età della pietra

«Mira toros, mira!»: la bambina di quattro anni mostrò al padre esterrefatto i grandiosi dipinti rupestri di Altamira, in Spagna, aprendo (siamo nel 1879) l'affascinante capitolo dell'arte rupestre. Poi vennero il cagnolino di un ragazzo francese, che si intrufolò in una fenditura del terreno sbucando nelle stupefacenti grotte di Lascaux, e il subacqueo Cosquer, che nell'88 percorse un cunicolo sommerso fino a un antro coperto da pitture di mani, cavalli, foche.
Anche le nostre Alpi sono un immenso museo all'aria aperta, con centinaia di antichissimi segni dell'uomo scolpiti nella roccia: ora questo patrimonio, sopravvissuto a fatica nei millenni, è stato «catalogato» da Andrea Arcà e Angelo Fossati. Gli appassionati possono inoltrarsi «Sui sentieri dell'arte rupestre»: è questo il titolo del loro libro, edito dal Centro di documentazione alpina (è appena arrivato in libreria, costa 35 mila lire) che raccoglie decine di affascinanti itinerari, dai graffiti dei Cimbri sull'Altopiano di Asiago ai «covi» dei Salassi in Val Chiusella, dai «signori di pietra» della Valle d'Aosta e del Vallese, al regno di Cozio (in alta Val di Susa e vai Cenischia). Senza dimenticare la Valcamonica, tempio dell'arte camuna e le incisioni sul monte Bego e nella valle delle Meraviglie (Alpi Marittime).
Sulle Alpi si scopriranno guerrieri che combattono o duellano, cacciatori con le prede (tori, cavalli, cervi, camosci) e le anni sguainate: spade, lance, pugnali, asce. Nella nostra regione, se le valli pinerolesi sono state studiate, quelle cuneesi (dalla Val Tanaro alla Valle Po) sono ancora territorio vergine. Arrampicandosi tra i panorami mozzafiato, ad esempio, si possono ammirare i «pugnali dell'Ubaye», scolpiti in un'enorme roccia alta 7 metri e larga 1 metro e mezzo.
Il sito è raggiungibile sia dall'Italia che dalla Francia. Il percorso francese è più breve, ma costringe a un lungo tragitto automobilistico. A oltre 2400 metri di quota, tra il vento e le rocce che dominano un pianoro, ci aspettano seimila anni di storia: su un'enorme lastra di marmo, riparata in alto dalle rocce, ci sono incisioni e pitture (in ocra rossa) straordinarie: corna di cervo stilizzate, pugnali a lama triangolare identici a quelli comuni, una figura umana alta 80 centimetri e con le braccia aperte e un guerriero dell'Età del Ferro. Sulla roccia compaiono anche il graffito di un veliero medievale e una data, «1620» o «1627». La guida presenta 44 itinerari, con le indicazioni sulla difficoltà e le attrezzature da usare

Carlo Grande

Gruppo Ricerche
Cultura Montana