Sui Sentieri dell’Arte Rupestre

Print Friendly

Naquane roccia 1

TRACCE no. 10 – by Andrea Arcà


Sui Sentieri dell’Arte Rupestre. Laboratorio didattico per scuole elementari e medie.
Il laboratorio “Sui Sentieri dell’Arte Rupestre” si prefigge due scopi principali: avvicinare i bambini e i ragazzi alla preistoria; educare all’immagine tramite lo studio dell’iconografia rupestre.


Back to Index

From a Naquane rock 1 figure (wax-graffito, Daniele, 11 years)

Da una figura della roccia 1 di Naquane (graffito su cera, Daniele, 11 anni)

Duel scene from rock 1 of Naquane

Scena di duello dalla roccia 1 di Naquane

(in Inglese)

L’esperienza didattica è stata realizzata con scuole elementari e medie di aree metropolitane, pertanto lontane dalle zone di arte rupestre. Il laboratorio, condotto da Andrea Arcà in collaborazione con il GRCM di Torino e la cooperativa archeologica Le Orme dell’Uomo (Valcamonica), è iniziato con una lezione introduttiva (con proiezione di diapositive) sull’arte rupestre delle Alpi. In seguito le classi sono state portate per un giorno in Valcamonica, dove hanno potuto visitare il più importante sito di arte rupestre delle Alpi, cioè il Parco delle Incisioni Rupestri di Naquane (Capo di Ponte). Qui si possono ammirare decine e decine di migliaia di figure, che ci mostrano l’iconografia dei più importanti periodi preistorici, dall’età del Rame all’età del Ferro, attraverso figure di guerrieri, di cacciatori, di armi, di animali, di capanne e così via, figure che possono essere idealmente accostate e rimescolate come in un gigantesco puzzle.

La seconda parte del laboratorio ha visto una serie di attività a carattere interpretativo e creativo. Ai bambini di scuola elementare è stato chiesto di inventare un racconto, mentre i ragazzi di scuola media hanno realizzato gallerie ed esposizioni d’arte (utilizzando diverse tecniche pittoriche), giochi enigmistici (sciarade, rebus, anagrammi), poesie (registrando anche le voci), brevi testi, il tutto basandosi sui temi, sulle figure e sulle scene osservate sulle rocce incise.

Il lavoro finale è consistito nel riversare testi, immagini e suoni (le voci registrate) in un sito multimediale online, per rendere possibile uno scambio virtuale di esperienze tra le varie scuole.Probabilmente la parte più interessante del progetto è stata lo stimolo all’invenzione, al lavoro di gruppo, alla comunicazione di ogni esperienza.

I bambini e i ragazzi sono diventati nello stesso tempo produttori e consumatori delle proprie informazioni culturali, attori protagonisti in viva voce dei soggetti da loro stessi inventati.

Il tema legato all’arte rupestre è stato accettato molto bene dagli allievi e dagli insegnanti. Costituisce un’utile spunto per studiare la preistoria e nello stesso tempo per apprendere molte cose dall’inventiva dei bambini e dei ragazzi.

C'è l'opportunità di illustrare metodi e cognizioni archeologiche, ma c'è anche la possibilità di approfondire un'esperienza creativa e ricca di novità.

Copper Age daggers (Corinne, 11 years, embossed copper)

Pugnali dell’età del Rame (Corinne, 11 anni, sbalzo su rame)

Lavorando al di fuori dei tradizionali programmi di insegnamento vi è la possibilità non solo di realizzare un’attività interdisciplinare (dalla scrittura all’educazione artistica, da lettere a storia) ma principalmente di trovare la via per i ragazzi di scrivere le proprie idee, di disegnare le figure che hanno scelto aggiungendo i titoli che hanno inventato, di trovare la via per creare qualunque cosa collegata al soggetto proposto. In poche parole si può dare loro la possibilità di imparare a essere padroni di sé stessi.

Ecco alcuni link per raggiungere le esperienze pratiche:

Menu

Storie(scuola elementare)

Poesie (scuola media)

Enigmistica(scuola media)

Gallerie d’Arte(scuola media)

Paspardo Iron Age deers (Jessica, 8 years)

Paspardo, cervi dell’Età del Ferro (Jessica, 8 anni)

Per trovare ulteriore materiale si può anche raggiungere la pagina del GRCM (Gruppo Ricerche Cultura Montana) o dare un’occhiata alle esperienze dello scorso anno scolastico.

Andrea Arcà
Cooperativa Archeologica


back to index TRACCE no. n.10Back to IndexIRAC '98- Portugal


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

twenty + eighteen =