La Spada sulla Roccia – a new rock art book

Print Friendly

Spada sulla Roccia, cover

Archaeological and ethnographic book focussed on the relation between rock art and sword traditional dances of the Susa and Cenischia valleys (Italy, TO).
31 pagine da sfogliare in anteprima online. Altre pagine di esempio sono disponibili in PDF. You can browse 31 pages of web preview and many PDF samples.

by Andrea ARCÀ

TRACCE PHP-Nuke version, 2002-2011

La Spada sulla Roccia – a new rock art book


Danze e duelli tra arte rupestre e tradizioni popolari
della Valcenischia e delle valli del Moncenisio

Volume a carattere archeologico ed etnografico sul rapporto tra arte rupestre e danze armate tradizionali della Valle di Susa e della Valcenischia; pubblica gli atti della Giornata di Studi del 23 maggio 1998 a Novalesa (TO), integrati con il corpus delle incisioni e delle pitture rupestri del complesso petroglifico del massiccio del Rocciamelone e con schede etnografiche su Giaglione, Venaus, Mompantero e Chiomonte.

Il libro, interamente a colori, contiene oltre 700 fotografie e rilievi, che illustrano i complessi petroglifici delle valli del Moncenisio (Valle di Susa, Valcenischia, Alta Moriana) e che propongono una serie di approfonditi confronti archeologici, in particolare con l’arte rupestre dell’Alta Moriana e della Valcamonica.


Spada sulla Roccia, la copertina - the cover

The Sword on the Rock
Dances and duels between rock art and popular traditions of the Cenischia valley and the Moncenisio

by A. ARCÀ (editor), 2009

Archaeological and ethnographic book focussed on the relation between rock art and sword traditional dances of the Susa and Cenischia valleys (Italy, TO). Besides the proceedings of the same name Novalesa meeting, it contains the complete records of the petroglyphic complexes surrounding the Rocciamelone mountain, and also ethnographic records about Giaglione, Venaus, Mompantero and Chiomonte sword dances and traditional carnival feasts.

The book (written in Italian and partly in French), fully in colour, shows more than 700 pictures and drawings, related to Moncenisio valleys rock art (Susa valley, Valcenischia and french Haute Maurienne), offering a deep archaeological comparison with Maurienne and Valcamonica rock art.

GRCM publisher, Italian Culture ministry (Piedmont Archaeological Superintendence) sponsorship.


Pagina di presentazione – presentation page


Arte rupestre ed etnografia – rock art and ethnography

Risale all’estate del 1995 la scoperta, effettuata dal Gruppo Ricerche Cultura Montana, di alcune figure di guerrieri armati di spada incise sulle alte montagne della Valcenischia. Spadonari di pietra di fronte agli Spadonari in carne ed ossa di Giaglione e Venaus?

Sulla base di tale affascinante collegamento tra archeologia rupestre ed etnografia è stata promossa a Novalesa La Spada sulla Roccia, la giornata di studi di cui il volume pubblica gli atti; un titolo che non è certo un gioco di parole. Uno sguardo ai complessi di arte rupestre del Rocciamelone, ma anche alle danze armate tradizionali della Valcenischia, della Valsusa e del Piemonte. Non mancano i confronti, che presentano una corposa documentazione sulle rocce incise della Valcamonica e dell’Alta Moriana, tra le valli più ricche di arte rupestre di tutto l’arco alpino.

Cospicua la parte iconografica: oltre 700 rilievi e fotografie per illustrare il materiale figurativo dei complessi petroglifici di Mompantero, dell’Alpe Carolei e di Chiomonte-La Maddalena, dove i segni di pietra ci parlano delle fasi più recenti della preistoria e dell’avvio della romanizzazione.

Molte domande nascono dalle pagine di questo volume. Emergono però anche alcune risposte, che ci suggeriscono una possibile ritualità legata alle cime e ai culti ad esse connessi, ci mostrano come le tribugrave; celtiche dei Segusini e dei Vennavi fossero soliti marchiare le rocce delle proprie terre montane con figure di asce da guerra, e ci facilitano infine la lettura del motteggio goliardico ed erotico dell’iscrizione romana, la più alta in quota di tutte le Alpi, della Roccia degli Stambecchi.


Spada sulla Roccia, la 4ª di copertina - the back cover

In the 1995 summer the GRCM (Mountain Culture Research Group) discovered on the high Cenischia valley mountains some sword weaponed warrior figures. May we speak of stone spadonari (swordmen) in front of real Giaglione and Venaus (Susa valley hamlets) Spadonari?

Basing on such a fascinating connection between rupestrian archaeology and ethnography, the La Spada sulla Roccia (The Sword upon the Rock) meeting was held at Novalesa (TO). The same name book, which contains the proceedings of the Novalesa meeting, it’s an overview on the rock art areas surrounding the Rocciamelone mountain (Turin province, bordering France), and also on the traditional sword dances of the Cenischia-Susa valleys and of the Piedmont. A lot of comparisons are presented, regarding the Valcamonica and the french Haute Maurienne valleys, the richest in petroglyphs of the alpine arc.

More than 700 pictures and tracings illustrate the figurative elements of the petroglyphic complexes of Mompantero, Alpe Carolei and Chiomonte-La Maddalena, where the stone marks are speaking about the most recent phases of the prehistory and about the first roman period.

Many questions arise from this book pages; some solutions however are coming to the surface, suggesting a likely rituality and/or worship connected to the top of the mountains, showing the habit of the Celtic Segusini and Vennavi tribes to mark the rocks of their mountain countries with war-axe figures, and finally facilitating the reading of the student-like and erotic joke of the roman inscription, the highest of the whole Alps, of the Ibexes Rock.


Acquista La Spada sulla Roccia direttamente online.
Buy it directly online (worldwide shipping)

–> vai alla pagina specifica – here the specific page


(753 views in previous TRACCE PHP-Nuke version, 2002-2011)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

one × three =