Cavour, deturpate le pitture rupestri neolitiche

Print Friendly
Rocca di Cavour, pitture rupestri

Cavour, pitture rupestri

Newly and hardly damaged and defaced the Rocca di Cavour rock paintings. A hand-made white writing now covers the rock-shelter painted wall. Risale al febbraio del 2009 il gravissimo danneggiamento delle pitture rupestri della Rocca di Cavou. Una scritta a smalto bianca copre infatti quasi completamente le figure dipinte.

by Orme dell’Uomo – Footsteps of Man

TRACCE PHP-Nuke version, 2002-2011

Cavour, deturpate le pitture rupestri neolitiche


Cavour, deturpate le pitture rupestri neolitiche Risale al febbraio del 2009 il nuovo, e questa volta gravissimo, danneggiamento delle pitture rupestri della Rocca di Cavour, in provincia di Torino. Una scritta a smalto bianca copre infatti quasi completamente le figure dipinte: “caprioli, non spaventare” (con la P alla rovescio), recita la scritta deturpante. I caprioli forse non saranno più spaventati, ma ora è certamente difficile che le pitture rupestri possano sopravvivere a tanto oltraggio. Il danno è incalcolabile, anche perché si tratta di una delle pochissime pitture rupestri neolitiche alpine fino ad oggi sopravvissute; la parete era già stata attentamente studiata e restaurata da parte della Soprintendenza Archeologica del Piemonte. Nel 1980 era stata istituita da parte della Regione Piemonte la Riserva Naturale Speciale della Rocca di Cavour; aveva in dotazione 4 guardiaparco, con relativa sede operativa presso la cima della Rocca. Nel 1995 la Riserva fu accorpata al Parco del Po, e la Rocca di Cavour non ebbe più il controllo dei guardiaparco. Alla luce dei fatti, una scelta forse non troppo opportuna.

Cavour, Neolithic rock paintings defaced

February 2009: newly and hardly damaged and defaced the Rocca di Cavour rock paintings, near Turin. A hand-made white writing now covers the rock-shelter painted wall: “pay attention not to frighten the roebucks”. The damage is irreparable. The paintings where already studied and restored some years ago by the Piedmont Archaeological Superintendence.
In 1980 it was established by the Piedmont Region the Rocca di Cavour Natural Reserve; four rangers were present, with their headquarters at the top of the Rocca. In 1995 the Reserve was merged into the River Po Park, and Cavour Rocca loose the rangers. Probably, really not an appropriate choice.

Rocca di Cavour, la parete dipinta prima del danneggiamento; the painted rock-shelter before the defacement

Rocca di Cavour, le pitture neolitiche (falsi colori); the neolithic paintings (fake colors)

Rocca di Cavour, rilievo delle pitture (Soprintendenza Archeologica del Piemonte - Orme dell'Uomo; the tracing of the paintings (Piedmont Archaeological Superintendence - Footsteps of Man)

Rocca di Cavour, la parete danneggiata dalle scritte (aprile 2009); the rock shelter damaged by the writings (April 2009)

Aprile 0209, dettaglio della pittura bianca, a smalto; April 2009, detail of the white enamel painting

APPROFONDIMENTO. Le pitture rupestri della Rocca di Cavour sono state scoperte nel 1979 da F. Zavattaro, e studiate in particolare da F. M. Gambari. Nel 1997 è stato effettuato un nuovo rilievo da parte della Soprintendenza Archeologica del Piemonte – Orme dell’Uomo.
Si riconoscono allineamenti di pallini, figure umane, e “spighe”. Confronti con l’arte schematica della penisola iberica e con gli allineamenti di pallini “topografici” dell’arte rupestre alpina (Valcamonica e Monte Bego). Cronologia: Neolitico – prima età del Rame, IV millennio a.C. Possibile interpretazione come scena agricola di semina e aratura.

NOTE: the Cavour rock paintings where discovered in 1979 by F. Zavattaro, then studied by F. M. Gambari. A new tracing (Piedmont Archaeological Superintendence – Footsteps of Man) was made in 1997. It is possible to compare the paintings with the schematic art of the Iberian peninsula, and also with the aligned dots of the alpine topographic engravings. Chronology: Neolithic-first Copper Age, IV millennium. BC. It is (was…) possible to interpret the figures like an scene of farming, with seeding and ploughing.

Rocca di Cavour, pannello del Parco del Po (già Riserva Naturale Speciale della Rocca di Cavour); the wooden panel of the river Po Park (former Special Natural Reserve of the Rocca di Cavour)

Confronti: Valcamonica, Dos Costa Peta (Paspardo), incisioni topografiche antiche (Neolitico - prima Età del Rame), allineamento di pallini; comparisons: Valcamonica, Dos Costa Peta (Paspardo), ancient topographic engravings (Neolithic - first Copper Age), dottings alignements.


(701 views in previous TRACCE PHP-Nuke version, 2002-2011)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

5 × one =